Florida: leggi il diario

Florida ON THE ROAD

Volo Lufthansa: Roma-Monaco************Volo Swiss: Miami-Zurigo
Volo Lufthansa: Monaco-Miami ************Volo Swiss: Zurigo-Roma

Viaggio con il mio compagno di vita, con i nostri ragazzi e con Simone, l’adorato nipotino che, a soli cinque anni, atterra per la terza volta negli USA.
L’adrenalina è a livelli altissimi: sono apparentemente calma, ma dentro di me c’è un vulcano in eruzione. Partire alla scoperta di nuove mete con le mie risorse affettive è, a dir poco, eccitante. Sarà un full immersion in Florida davvero indimenticabile.
Simone è un bimbo curioso, con sogni e speranze sempre accese, che renderà speciale ogni istante di questo viaggio. E’ già un piccolo uomo, un esploratore veterano, che contagerà tutti noi con la sua allegria e spensieratezza: ci darà magistrali lezioni di vita. Atterriamo a Miami e subito ritiriamo la macchina che avevamo prenotato dall’Italia, una Durango Dodge, con la quale il primo dell’anno iniziamo il nostro tour on the road.

Da Miami a Key West, città dall’atmosfera caraibica ai confini del mondo, ci sono solo 166 miglia. Percorrere le FLORIDE KEYS fino a toccare la punta estrema, rivolta a Cuba, è veramente un’esperienza da mille e una notte. Attraversiamo immense paludi di mangrovie e di amache tropicali sicuramente infestate da alligatori, coccodrilli e serpenti velenosi. Riusciremo a fare qualche incontro ravvicinato?
Racconto a Simone che potremmo essere ottime prede e lo esorto a stare molto attento quando scendiamo dalla macchina. Una cosa è certa: proteggerei con la mia vita il mio piccolo eroe.
La strada che stiamo percorrendo è la ROUTE 1, l’OVERSEAS HIGHWAY, l’autostrada in parte sospesa sull’oceano: ci aspettano delle vedute mozzafiato. Facciamo la nostra prima sosta al CORAL REEF PARK, dove passeggiamo avvolti nell’assoluto silenzio, lungo brevi sentieri che costeggiano l’oceano. Nel Visitor Center ammiriamo, per la gioia in particolare di Simone, un acquario di acqua salata. E’ qui che il piccolo fotografo comincia a creare le sue prime immagini: sembra già possedere l’invettiva della mamma blogger. Abbiamo così modo di costatare che il regalo di Babbo Natale è molto apprezzato.